Progetto di formazione di Cittadinanzativa per i volontari

Prosegue il progetto di formazione di Cittadinanzativa per i volontari operanti nei centri di tutela locale di Cittadinanzattiva, a cura del Pit nazionale.

Prossimo appuntamento di formazione a Napoli, il 9 Gennaio 2019.

Nel corso degli anni Cittadinanzattiva ha messo a punto ed ha investito sulla tecnologia di tutela denominata Pit (progetto integrato di tutela). Nel 1996 nasce Pit salute, nel 1999 Pit Servizi e nel 2008 Pit Giustizia.

Un elemento che caratterizza il PiT  e lo rende diverso da un semplice sportello di tutela è la modalità di attivare la tutela rendendo attivo e partecipe il cittadino stesso. Tramite il PiT Cittadinanzattiva realizza uno dei punti fondamentali della sua mission: l’attivazione ed il coinvolgimento dei cittadini, in una parola il PiT serve anche a promuovere l’attivismo civico.

Il PiT è al contempo una tecnologia per attivare le diverse forme di tutela ed un “termometro” per misurare lo stato della sanità, dei servizi, della giustizia, in Italia.L’attività di tutela svolta da Cittadinanzattiva è fatta direttamente dalle sedi locali, i Pit locali, le sezioni del Tribunale per i Diritti del malato, gli sportelli dei consumatori sono tanti “occhi” di cittadini-volontari presenti sui territori.

Temi trattati nei seminari
Nei seminari sono trattate diverse tematiche che vanno dalle competenze degli operatori locali, ad  un approfondimento sulle principali disposizioni normative in tema di tutela. Di volta in volta vengono approfonditi temi di particolare rilevanza in ambito sanitario (il federalismo sanitario, le liste di attesa, l’invalidità, ecc.)

Qui l’elenco dei temi trattati finora.

 

Precedente Prima Conferenza Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile Successivo Corso di formazione per i volontari dei centri di tutela di Cittadinanzattiva